Rimini, Carim. Il giallo dell’assemblea sulle azioni di responsabilita’. Stefano Elli, IlSole24Ore

Stefano Elli  di IlSole24Ore continua anche oggi a trattare delle vicende giudiziarie riminesi focalizzando l’attenzione su Carim. Al centro non più il coinvolgimento diretto degli ex Commissari di Bankitalia Riccardo Sora e Piernicola Carollo, ma un’assemblea soci,   convocata e disdettata in meno di una settimana,  con un ordine del giorno che farebbe pensare alla faccenda delle azioni passate – per tutti? – da 21 a 5 euro.

Titolo: Credito in crisi. Il commissariamento e le indagini sull’istituto romagnolo /Carim, l’insider fantasma e il giallo dell’assise revocata 

L’inchiesta sulla vecchia gestione della Cassa di Risparmio di
Rimini si è chiusa. Sotto indagine 26 persone. Tra loro membri del
vecchio board dell’istituto di credito e i due commissari di Banca
d’Italia nominati dal ministero dell’Economia alla fine di settembre del
2010. Nei giorni precedenti e in quelli successivi al loro insediamento
si è registrata, da parte di molti soci dell’istituto, una corsa alla
vendita delle loro azioni. Che la banca accettò di riacquistare al
prezzo ante svalutazione di 21 euro anziché a quello successivo di 5
euro. La procura, inizialmente, ipotizzò un’operazione di insider
trading senza trovare elementi di prova. Il giallo di un’assemblea degli
azionisti convocata sulla Gazzetta ufficiale il 7 ottobre del 2014 con
all’ordine del giorno l’azione di responsabilità nei confronti del
vecchio board e misteriosamente disdetta quattro giorni dopo
. (…)

Leggi l’intero articolo pubblicato il giorno dopo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy