Rimini. Falso meccanico sabotava gli scooter

Falso meccanico sabotava gli scooter e poi correva in aiuto per farli ripartire

ENRICO CHIAVEGATTI – Sabotava ciclomotori in sosta e poi “aiutava”, previo compenso, ad aggiustare il guasto. Indagato dalla Polizia stradale di Rimini un 35enne, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, per furto aggravato, danneggiamento e truffa. Era circa un mese che la Polstrada dava la caccia al meccanico fantasma che, chiedendo somme variabili tra i 30 e 50 euro, riparava l’avaria provocata ad arte che impediva al proprietario dello scooter parcheggiato poco prima, di riprendere la marcia. Ragazzine e donne, notoriamente meno avvezze alle conoscenze meccaniche, le vittime privilegiate. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy