Rimini. Intascò 536mila euro delle polizze. Condanna confermata in Appello

Pietro Gabrielli, corianese classe 1933, per 4 anni si era “dimenticato” di versare i soldi che aveva incassato.

NRICO CHIAVEGATTI – Un anno di reclusione pena sospesa e 400 euro di multa. La Corte d’Appello di Bologna ha confermato mercoledì scorso integralmente la condanna inflitta dal tribunale di Rimini a all’assicuratore Pietro Gabrielli, corianese classe 1933, accusato di essersi dimenticato di versare per 4 anni nella cassa dell’agenzia assicurativa per cui lavorava 536mila euro, i soldi pagati dai clienti contraenti le polizze. Appropriazione indebita il reato contestato dalla Guardia di finanza e dalla Procura della Repubblica. Reato contestato in concorso con due parenti strette uscite di scena dal procedimento dopo aver superato il periodo di affidamento in prova, misura richiesta dai rispettivi difensori, gli avvocati Stefano Caroli e Maurizio Ghinelli mentre il principale indagato è stato assistito dall’avvocato Fabio Mennino. (…)

Articolo tratto dal Corriere di Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy