Rimini, lungomare: stop con i progetti delle ‘archistar’

Annamaria Gradara, Nuovo Quotidiano di Rimini (www.nqnews.it): Il procedimento amministrativo sui progetti di Foster e Nouvel verrà formalmente chiuso a breve. E la Gecos scrive al Comune / Lungomare, verso una svolta / Via i project delle “archistar”, al loro posto idee considerate più realizzabili / Occhi puntati sull’area che dal porto arriva al Grand Hotel e su Miramare

[…]

La Gecos
attende ancora di sapere
se
si andrà avanti con quanto
immaginato da sir Norman
Foster per il tratto di
lungomare che va da piazzale
Kennedy a piazza
Marvelli. Ci sono stati tentativi
di scendere a patti,
eliminando il grattacielo e
quote di commerciale. Ma
gli esiti non sembrano essere
stati positivi. Quanto
a Coopsette, il colosso cooperativo
emiliano, ha forse
al momento altri problemi
a cui pensare (un bilancio
consolidato chiuso con
10,5 milioni di euro di perdite
ad esempio), e del resto
le idee consegnate dall’architetto
francese Jean
Nouvel, per ridisegnare
l’area dal porto canale a
piazzale Kennedy, erano
già state abbondantemente
“cassate” dalla precedente
amministrazione.

Ora il “colpo di grazia” potrebbe arrivare in contemporanea
con quanto di
alternativo ad una progettualità
da più parti considerata
troppo aliena alle
caratteristiche del territorio
riminese sarà nel frattempo
giunto a concretezza
e maturazione. Le alternative
in ebollizione non
mancano. In questi mesi se
ne è parlato a lungo nell’ambito
del “laboratorio”
del Forum del Piano Strategico.

Ciò che ne è uscito
è una sorta di modello
nuovo di approccio alla riqualificazione
del lungomare,
in linea con la filosofia
del Piano Strategico,
con l’idea del Parco del
mare in esso contenuta.
Un modello che, al contrario
di quanto avvenuto con
il lancio dei project financing
che hanno fatto “atterrare”
a Rimini, anche in
maniera inaspettata, le
idee dei grandi architetti,
questa volta ha l’ambizione
di prendere le mosse dal
basso.

[…]

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy