Rimini. Magistrato vede i picchiatori, li insegue e li fa arrestare

Corriere Romagna Rimini: Il magistrato incastra i picchiatoriBotte al parco dei Teatini. Il pm vede i colpevoli, li segue e li fa arrestare

 Il pestaggio di
giovedì pomeriggio, avvenuto
nei giardinetti
dei Teatini, ha avuto come
testimone un magistrato
riminese che ha seguito
gli aggressori e ha
contribuito a farli arrestare
dalla polizia.
Il pm stava passando in
zona in bicicletta quando
si è accorto che un gruppetto
di uomini stava litigando
animatamente.
Prima ancora che arrivassero
alle mani, il giudice
ha chiamato il 112 intuendo
che la questione
sarebbe degenerata. E infatti,
nel giro di pochi secondi
è partita la scazzottata,
di fronte a decine di
passati increduli che gridavano
«Basta! Basta!».
In quattro si sono avventati
contro un 40enne rumeno,
colpito a più riprese
con calci, pugni e cinghiate.
Inizialmente si
sono affrontati in due: il
rumeno e un altro straniero
di nazionalità bulgara
che ha iniziato a colpire
l’avversario con la
cintura. A dargli man
forte sono poi arrivati gli
altri tre uomini. «È durato
tutto pochi istanti –
spiega il pm – e prima che
vedessero la volante della
polizia il quartetto è
fuggito»
. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy