Rimini: Manovra Governo, la Provincia sparisce nel 2014

Ieri mattina il consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge costituzionale che cancella gli enti intermedi come le Province.

Ciò serve per fare derivare in ogni Regione una riduzione dei costi complessivi degli organi politici e amministrativi.

La Costituzione prevede una doppia lettura e una doppia approvazione in ciascuno dei due rami del Parlamento, con un intervallo non inferiore a 3 mesi tra una lettura e l’altra.

Il ddl approderà lunedì in aula alla Camera.

Le Regioni avranno un anno a disposizione, dall’entrata in vigore della legge costituzionale, per l’attuazione della nuova forma di associazione dei comuni.

Le Regioni potranno disciplinare le modalità di esercizio delle funzioni di area vasta tenendo conto dell’assetto istituzionale, la densità di popolazioni, gli aspetti morfologici e fattori socio-economici.

Ci sono 2 ipotesi per Rimini: o un’area vasta Rimini, rimanendo nelle dimensioni attuali, o un’area vasta Romagna, diventando quindi una provincia unica tra Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna.

La Provincia di Rimini sarà attiva al 2014 cioè nell’anno in cui il presidente Stefano Vitali finirà il mandato.

Fonte: “La Voce di Rimini”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy