Rimini. Mostrava le parti intime ai bambini, individuato e denunciato dalla polizia

RIMINI. E’ stato individuato e denunciato dagli uomini delle Volanti della Questura di Rimini l’uomo che alcuni giorni fa si era reso responsabile di atti osceni, denudandosi e rivolgendosi ai minori che giocavano in spiaggia.

L’allarme

Erano quasi le 23, quando i poliziotti, su disposizione della Sala Operativa si sono recati in uno dei bagni del lungomare sud di Rimini, da dove era giunta la segnalazione da parte di alcuni genitori che parlando con i propri figli, avevano riconosciuto l’uomo che, nelle serate precedenti, in più occasioni si era calato i pantaloni mostrando ai minori lì presenti le proprie parti intime.

Giunti sul posto i poliziotti delle Volanti, raggiunti immediatamente dal personale specializzato in reati contro i minori della Divisione anticrimine e della Squadra Mobile, hanno raccolto le denunce e le dichiarazioni dei presenti ricostruendo l’accaduto. Le bambine minorenni hanno riconosciuto nell’uomo denunciato – descritto con una maglia di colore giallo, pantaloni lunghi tipo jeans e occhiali da vista – la persona che nelle serate precedenti, aveva mostrato loro le sue parti intime, toccandosi ripetutamente. 

Le indagini

I poliziotti hanno poi rintracciato l’uomo, seduto su una sdraio in una zona buia della spiaggia che alla loro vista si toglieva gli occhiali dal naso tentando di spettinarsi. A quel punto è stato bloccato e condotto in Questura mentre le bambine sono state sentite dagli specialisti della Polizia di Stato.

In queste ore sono in corso le verifiche per accertare se vi siano connessioni tra l’episodio che ha portato alla denuncia del 51enne  e quelli registrati nel mese di giugno e agosto nel Parco Marecchia, a San Giuliano e in zona di Viserba. L’uomo, un 51enne nato a Cattolica con pregiudizi per reati a sfondo sessuale, dopo gli accertamenti, è stato denunciato e non si esclude che la sua posizione possa aggravarsi.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy