Rimini. Muore a 30 anni tre giorni dopo le nozze

Muore a 30 anni tre giorni dopo le nozze

Mara Angelini lavorava come segretaria alla Fisiolab di Cattolica. Il marito: «Si è sentita male all’improvviso. Non riesco ancora a crederci»

Muore a 30 anni, tre giorni dopo essersi sposata. Una tragedia straziante, causata da malore improvviso e forse impossibile da prevedere. Si è spenta in questo modo, martedì scorso all’ospedale ‘San Salvatore’ di Pesaro dove era ricoverata da lunedì, Mara Angelini, residente a Vallefoglia insieme al marito, al fianco del quale era convolata a nozze lo scorso weekend. Una morte, quella della 30enne segretaria della Fisiolab di Cattolica, arrivata come un fulmine a ciel sereno, e che ha lasciato senza parole tantissime persone tra Romagna e Marche: parenti, amici, conoscenti, colleghi. A ripercorre gli ultimi, tragici momenti di vita di Mara è il marito, Alessandro Baldelli, presidente del corpo bandistico ‘G. Santi’ di Colbordolo. «Stavamo insieme da alcuni anni e sabato finalmente avevamo deciso di coronare il nostro sogno, giurandoci amore eterno e diventano ufficialmente marito e moglie – racconta –. Ci siamo recati in Comune, a Vallefoglia, dove abbiamo apposto le firme sul registro dei matrimonio. E’ stata una cerimonia intima, alla presenza di un numero ristretto di persone. Avevamo in programma di organizzare una grande festa, l’anno prossimo, nel mese di maggio. Mara stava bene, quello era il giorno più bello della sua vita e non la smetteva più di sorridere: non c’era nulla, in lei, che potesse far presagire quello che sarebbe accaduto» (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy