Rimini. Proroga per la Tares. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: Ieri in Commissione in primo piano le super-aliquote sulle attività e famiglie numerose / Tares, per ora niente stangata / Il governo autorizza la proroga, così restano le vecchie tariffe Tia / L’assessore: “Linea equa e siamo solidi, in cassa liquidità per 60 mln”

RIMINI -Il Comune interverrà a sostegno delle famiglie numerose e delle imprese per evitare la stangata della Tares. La nuova tassa sui rifiuti che subentra alla Tia comporterebbe infatti per questi soggetti aumenti anche del 250%-300%. “Un bagno di sangue inaccettabile – ha spiegato ieri l’assessore comunale alle Finanze Gian Luca Brasini in commissione consigliare –. Una totale mancanza di distribuzione degli oneri nei confronti della quale non potevamo stare a guardare. E così la soluzione che abbiamo trovato, dopo aver appunto verificato con il governo la sua percorribilità, è stata quella di ottenere una proroga, ovvero la possibilità di continuare ad applicare almeno per quest’anno gli stessi criteri della Tia. Criteri sicuramente più equi, in grado cioè di non far ricadere tutti i sacrifici su un numero limitato di soggetti, le famiglie numerose appunto ma anche cinque-sei categorie di imprese, segnatamente aziende del settore alimentare come supermercati e imprese ortofrutticole e fiorai”. Per le altre invece, così come per il resto della cittadinanza, gli incrementi sono decisamente più contenuti, anche se comunque non irrilevanti, dato che il nuovo balzello prevede un rincaro di 30 centesimi a metro quadro (+10%). (…)

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy