Rimini. «Proroghiamo le concessioni», ma anche i bagnini ora frenano

«Proroghiamo le concessioni» Ma anche i bagnini ora frenano

Il senatore Gasparri (FI) annuncia l’emendamento per far slittare la scadenza oltre il 2024 Fratelli d’Italia e Lega prendono tempo: «No alla Bolkestein senza provocare l’Europa»

Ci risiamo. Per l’ennesima volta la riforma delle concessioni balneari divide il governo e rischia di insabbiarsi. Con i bagnini riminesi pronti a chiedere spiegazioni ai parlamentari prima che la frittata sia fatta. A far traballare tutto l’emendamento di Forza Italia al decreto Milleproroghe, per allungare la proroga delle concessioni oltre il 2024. «I balneari vanno difesi – spiega il senatore Maurizio Gasparri – non vessati. Le concessioni, con le norme vigenti, restano valide fino al 2024. È ragionevole prorogare la scadenza e avere più tempo per convincere le autorità europee che gli indirizzi espressi finora sono sbagliati». Così «supereremo sia le decisioni sbagliate dell’Unione Europea, sia le indicazioni del Consiglio di Stato (che bocciò il rinnovo automatico delle concessioni) basate su premesse sbagliate» (…)

Manuel Spadazzi – Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy