Riprenderà a San Marino la stagione dei referendum, indotta dal governo

Il governo della Repubblica di San Marino, già in oggettive difficoltà per rimediare ai disastri provocati nel settore bancario e finanziario dal governo precedente e far fronte alla crisi generale dell’economia proveniente dall’esterno, provoca la cittadinanza con iniziative incomprensibili. Ad esempio, fra le opere pubbliche, ha dato la priorità assoluta alla Strada di Fondovalle per coprire forse una speculazione privata, ignorando
altre urgenti necessità.
È di questi giorni la presentazione di una legge che permetterà alla maggioranza di tornare ad alienare beni dello Stato con deliberazioni in Consiglio prese a maggioranza semplice, ignorando che tale norma era stata introdotta a seguito di una iniziativa referendaria.
Facile prevedere che detto referendum verrà immediatamente riproposto e sulla scia di quello altri, come
la intestazione delle proprietà immobiliari. Questione sentitissima dalla popolazione data la ricaduta in campo fiscale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy