San Marini. Zonzini: “quanti altri sammarinesi dovevano morire?”

Ieri il consigliere di Rete Giovanni Zonzini ha commentato le parole di ieri di David Sassoli al Meeting:

“Oggi il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ha rilasciato dichiarazioni circa la politica vaccinale della Repubblica di San Marino, sostenendo che sia stato un errore da parte nostra avere adottato un vaccino – Sputnik – non riconosciuto da EMA, lasciando intendere che ora, per così dire, la dovremo pagare.
Le parole del Presidente sono dal mio punto di vista espressione di una manifesta ignoranza della situazione in cui si trovava San Marino all’arrivo di Sputnik, in marzo: terapie intensive sature e 0 vaccini EMA consegnati dall”Italia, nonostante l’accordo siglato in gennaio.
Nel giro di poche settimane dall’avvio della campagna vaccinale con Sputnik, i contagi crollarono come la saturazione della terapia intensiva, permettendo di allentare molto presto le restrizioni e garantire la salute della popolazione.
Per questi motivi, personalmente non condivido le parole del Presidente, ritenendo le sue dichiarazioni erronee, superficiali, ideologiche oltreché irrispettose verso un piccolissimo Stato – impotente di fronte alle grandi case farmaceutiche e alla competizione per accaparrarsi il vaccino – che ha molto sofferto e che sta affrontando una crisi epocale con pochi mezzi, ma con tutta la dignità di cui è capace.
A Sassoli irritato, che pare ritenga che avremmo dovuto aspettare che piovessero vaccini approvati da EMA, avrei fatto la seguente domanda, fossi stato in conferenza stampa:
quanti sammarinesi ancora dovevano morire soffocati in terapia intensiva per non incappare nel suo biasimo, Presidente Sassoli?
Per me, proprio nessuno, a ben “ponderare”, come dice lui”.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy