San Marino. A Faetano va in scena l’omaggio di Marcello Jori a Pinocchio di Carlo Collodi

Iniziano con un omaggio ad un classico della letteratura e della cultura italiana le celebrazioni per il centenario dell’Ente Cassa di Faetano e per il gruppo Banca di San Marino: Le avventure di Pinocchio.

L’appuntamento è per mercoledì 30 giugno alle ore 21.00 in Piazza del Massaro a Faetano.

Protagonista sarà il capolavoro senza tempo di Carlo Collodi, nella versione riscritta e dipinta a mano da Marcello Jori, celebre artista di origine veneta.

Per l’occasione la piazza principale di Faetano sarà appositamente allestista ed addobbata, con installazioni – tra cui una statua imponente di Pinocchio – e illuminazioni che lasceranno i partecipanti sicuramente a bocca aperta.

La statua di Pinocchio installata in Piazza del Massaro

 

La penna e il pennello dell’artista hanno creato un’universo fantastico e coloratissimodato per la “fiaba” italiana per eccellenza. Pinocchio, Geppetto, Mangiafuoco, il Gatto e la Volpe e tutti i personaggi indimenticabili creati da Carlo Collodi, prendono nuova vita nel libro che dà il titolo all’evento (Rizzoli, 2019). 

Tra l’altro presso la Sala Conferenze ECF di Faetano saranno in esposizione per tutta la settimana alcune delle opere originali che vanno a comporre il libro.

Una delle opere di Jori

 

Insieme a Jori, animeranno due personalità di assoluto rilievo nel panorama culturale ed artistico internazionale: Daniela Marcheschi – uno dei massimi esperti di Collodi e della sua produzione – ed Emilio Mazzoli, fondatore della Galleria Mazzoli di Modena che ha dato l’idea di creare questa nuova edizione di Pinocchio con la sua grande passione per il romanzo.

 

Chi è Marcello Jori 

Classe 1951. Inizialmente fotografo, poi pittore, scrittore, designer, fumettista, illustratore, Marcello Jori vive e lavora tra Milano e Merano. A Bologna incontra Renato Barilli che curerà la sua prima mostra alla Galleria De’ Foscherari di Bologna (1977). Negli anni, si afferma tra i protagonisti della scena artistica italiana partecipando a tre Biennali di Venezia, alla Biennale di Parigi e a due Quadriennali di Roma. Tiene mostre in gallerie e musei nazionali e internazionali. Nei primi anni ‘80 rivoluziona il mondo del fumetto artistico insieme al collettivo Valvoline e nel 1995 realizza la scenografia del mega concerto di Vasco Rossi “Rock sotto l’assedio”. Ha realizzato oggetti per Alessi e Moroso e oltre a numerosi libri d’arte, nel 2000 ha pubblicato il bestseller Nonna Picassa (Mondadori Strade Blu). Ha disegnato copertine per La Lettura e il Corriere della Sera dove più volte ha scritto d’arte, non da giornalista ma da artista. Oggi le sue opere sono esposte nelle più importanti gallerie italiane. Oggi si definisce ‘Artista intero’, un richiamo alla dimensione dell’artista rinascimentale che con la stessa competenza praticava la pittura, la scultura, era designer, affrontava l’architettura e scriveva trattati, anche se è prima di tutto pittore. 

 

Chi è Daniela Marcheschi

 

Daniela Marcheschi è critico letterario e docente di Letteratura italiana, Lingue e letterature nordiche e Antropologia delle arti in diverse università, tra le quali Salamanca, Uppsala, Firenze, Perugia e Lisbona.
Presidente dell’Edizione Nazionale Carlo Lorenzini, per la quale supervisiona e valuta tutte le pubblicazioni su Collodi e le sue opere, è anche direttore scientifico della Fondazione Dino Terra. Oltre a numerosi saggi tradotti in diversi paesi, ha curato i «Meridiani» Mondadori delle Opere di Carlo Collodi (1995) e di Giuseppe Pontiggia (2004), Collodi ritrovato (1990); il volume riassuntivo di critica e teoria della letteratura Il Sogno della letteratura (2012); Antologia di poeti contemporanei. Tradizioni e innovazione in Italia (2016); Il naso corto. Una rilettura delle Avventure di Pinocchio (2016).

 

Chi è Emilio Mazzoli

 

Fondatore della celebre Galleria Mazzoli, Emilio Mazzoli è conosciuto in tutto il mondo come uno dei galleristi più importanti della nostra epoca. Si deve a lui la prima personale al mondo di Basquiat, organizzata a a Modena nel 1981.
Partito da Modena, la sua voglia di scoprire lo ha portato i giro per l’Italia a raccogliere gli artisti più interessanti che agitavano il dibattito culturale, raggiungendo il successo internazionale, alla fine degli anni ’70, con la Transavanguardia. Nella sua galleria Mazzoli continua a proporre le sperimentazioni di artisti italiani e internazionali ma anche le retrospettive di maestri del Novecento.

 

Marcello Jori e Emilio Mazzoli © RolandoPaoloGuerzoni

 

L’evento è gratuito ed aperto a tutti fino ad esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria nelle seguenti modalità:

-attraverso la pagina web ecf.sm/centenario cliccando qui

-contattando la segreteria ECF al numero fisso 0549 950125, al cellulare 337 10101274 o via mail a centenario@ecf.sm

 

L’evento successivo sarà un altro incontro con l’autore. Giovedì 1° luglio Maurizio Garuti presenterà sempre in piazza del Massaro alle 21.00 “Il SEGRETO DELLA CAVALLINA STORNA Un’altra verità sull’omicidio Pascoli.

Mentre verrà riprogrammato l’evento di venerdì 2 luglio “Umagg ma la mi tera” di Checco Guidi per la partita della Nazionale italiana di calcio agli Europei. 

Per ulteriori informazioni e per scoprire gli altri eventi in calendario www.ecf.sm/centenario.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy