San Marino. Aeroporto, San Marino ha fretta di spiccare il volo. L’Informazione di San Marino

L’Informazione di San Marino: Aeroporto, Titano ha fretta di avere le ali e guarda anche a Forli’

Sono pronti 330.000 euro ma si potrebbe arrivare presto al mezzo milione, tenendo conto che per tirare avanti fino a ottobre la quota è 1,5 milioni. Le associazioni di categoria di Rimini provano ad assicurare nuova ‘’benzina’’ all’aeroporto “Fellini”, che attende a breve il bando Enac (lunedì a Roma c’è un Cda) e conta di riuscire a ottenere una proroga della curatela oltre il 30 giugno. Il curatore fallimentare di Aeradria, Renato Santini, ieri pomeriggio all’incontro a tema tenutosi in Prefettura ha detto che la richiesta di proroga dell’esercizio provvisorio avanzata in Tribunale ha buone possibilità di essere accolta: dunque, rispetto al primo termine fissato (30 giugno) si slitterà al 30 ottobre. (…)

Nel frattempo, San Marino ha fretta e, dopo aver più volte assicurato e dimostrato il proprio sostegno al “Fellini”, ora a quanto pare guarda anche al “Ridolfi” di Forlì, del quale Enac ha già firmato il bando per la pubblicazione in Gazzetta europea.

Ad un incontro organizzato dall’Officina delle idee (vicina all’Udc), ieri sera al salone comunale di Forlì, il segretario di Stato del Titano Marco Arzilli ha confermato di seguire da vicino anche le sorti dei forlivesi. È intervenuto l’ex direttore nazionale aeroporti Enav Sandro Gasparrini: se Forlì è pronta a tornare a volare subito, ha detto Gasparrini, Rimini avrebbe bisogno di un ammodernamento infrastrutturale fino a 100 milioni di euro.

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy