San Marino: Antonio Fabbri: Subito attivati per ripristinare il montacarichi della Brigata

L’informazione di San Marino (martedì, 21 aprile):

L’Accessibilita’ Deve
essere sempre garantita

Subito attivati per ripristinare il montacarichi della Brigata

Antonio Fabbri

Dopo la segnalazione del nostro
giornale le autorità competenti
si sono subito attivate per
ripristinare la funzionalità del
montacarichi della Brigata della
Gendarmeria di Città, fermo
in seguito a mancata manutenzione.
Già ieri pomeriggio, dunque,
i tecnici sono intervenuti per
ripristinare il montacarichi.
Il presidio per l’abbattimento
delle barriere architettoniche
era fermo dallo scorso primo
gennaio.

Tutto era nato da una comunicazione
della Direzione della
Funzione Pubblica che rescindeva
il contratto di manutenzione
per indire una gara di
appalto ai fini della spending
review. Gara di appalto che non
è stata ancora bandita.
Per questo, in assenza di manutenzione,
il montacarichi è stato
chiuso in Brigata.
Rimarrebbe tuttavia prorogato
il precedente contratto di
manutenzione, anche se per un
disguido, seppure la proroga
ci fosse stata, il montacarichi
della brigata è rimasto fermo.

Intanto il segretario al turismo,
Teodoro Lonfernini, ai microfoni
di Rtv sottolinea che “quello
dell’abbattimento delle barriere
è un progetto sul quale abbiamo
investito tanto, sul quale abbiamo
preso impegni di carattere
internazionale con l’Organizzazione
mondiale del turismo e
quindi non è pensabile oggi tornare
indietro. La manutenzione
ordinaria degli impianti che
riguardano l’abbattimento delle
barriere deve essere sempre
garantito. Se poi anche questo
rientra in un ottica di economia
che lo stato in questa fase deve
fare, è legittimo, ma posso
garantire che la manutenzionedeve andare avanti e, laddove vi possano essere delle segnalazioni
di inefficienza, sarà mia
cura poter intervenire”.

Il problema del montacarichi
della brigata della gendarmeria,
dunque, dovrebbe essere
risolto. Qualche disguido
permarrebbe per il montascale
della Basilica, tra i presidi
elencati nella comunicazione
del dicembre scorso, che non
sarebbe sempre funzionante e,
dopo lo smantellamento della
rampa di legno, è l’unico modo
per accedere alla Pieve.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy