San Marino. Arrestata Lidia Venturini, traffico cocaina con Montefeltro

Il Messaggero: Urbino, traffico di cocaina da San Marino al Montefeltro: in quattro in manette / Lo stupefacente venduto in pub e bar, la fornitrice arrestata appena attraversata la frontiera
Macerata Feltria (Pesaro e Urbino) – I carabinieri di Urbino hanno stroncato un
fiorente traffico di cocaina tra la Repubblica di San Marino ed il Montefeltro,
facendo scattare le manette ai polsi di quattro persone. Una banda che usava un
collaudato meccanismo che usava la frontiera come “barriera” alle indagini.
Tanto che i militari, per agire, hanno dovuto attendere che la fornitrice
“sconfinasse” in Italia.
Si tratta di Lidia Venturini, 44enne sammarinese
già conosciuta sul Titano per precedenti specifici, accusata di essere la
fornitrice del coetaneo campano Domenico “Mimmo” Faticati, residente a Macerata
Feltria, che si occupava di smerciare nella zona di Mercatale, Macerata, Sassocorvaro e Casinina
. (…)

…. barista in un pub della zona. Tanto che nascondeva lo stupefacente tra le
bottiglie: da qui il nome dell’operazione, “Whisky e cocaina”. I carabinieri
urbinati, per agire, hanno dovuto attendere che la Venturini attraversasse i
confini del Titano ed hanno avuto la loro occasione mercoledì, quando la donna
avrebbe dovuto recarsi dal dentista a Rimini. Ma sulla sua strada ha trovato i
carabinieri che hanno fatto scattare le manette. Secondo i militari, i 4
riuscivano a smerciare almeno un etto di cocaina al mese, vendendola a 100 euro
al grammo
.
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy