San Marino, Bcs: presunta truffa di 2 mln, indagato l’amministratore delegato

San Marino, Banca
commerciale sammarinese
. Udienza per la presunta truffa di 2 milioni di euro per la quale è indagato addirittura l’amministratore delegato di detta banca, Luciano Innocentini, 56enne originario del viterbese residente a Serravalle.

Con Innocentini sono stati rinviati a giudizio anche Simone Cimino, 52enne originario di Agrigento residente a Milano, e
Patrick Terraneo, 40 anni nato a Como, ma residente in Svizzera. I tre sono
accusati di essere complici nell’aver messo in piedi l’imponente raggiro,basato su una ‘falsa’ polizza assicurativa  la Swiss Life s.a. di Zurigo, completamente estranea alla vicenda.

Il processo è stato rinviato per un aggiornamento dei capi di imputazione.

Vedi sulla vicenda l’articolo di Antonio Fabbri, L’Informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy