San Marino. Bugie e trame dietro alla cacciata dei giudici

Bugie e trame dietro alla cacciata dei giudici

Avevo chiesto ad un amico italiano, esperto di diritto costituzionale e che nulla sapeva delle vicende nostrane, cosa ne pen- sava del fatto che il ministro, presentatore della legge, non sapesse rispondere sugli effetti che la stessa avrebbe avuto. Non ho ottenuto risposta, talmente assurda e surreale era la domanda: “cioè il ministro presenta una legge e non sa che effetti ha?”. Tutti ricordano il ministro alla giustizia Massimo Andrea Ugolini – durante la discussione di approvazione della legge costituzionale n. 1 dell’an- no 2020 – dire “non so se avrà effetti retroattivi”. Sic et simpli- citer; con la sponsorizzazione e la eco del consigliere – burattinaio sul fronte politico/avvocati del disegno di lottizzazione del tribunale – Gian Nicola Berti, che diceva “in ogni caso decideranno dei giudici”. (…)

Articolo tratto da L’Informazione

Leggi l’articolo integrale  pubblicato dopo le 19

—-

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy