San Marino. Congedi parentali per gravi malattie dei figli: devono essere riconosciuti a tutti i lavoratori

La CSU sollecita il Governo affinché cancelli rapidamente la discriminazione che impedisce ai lavoratori frontalieri occupati a San Marino di usufruire di questi permessi retribuiti, rivolti ai genitori di ragazzi con patologie gravissime.

La CSU ha inviato una lettera al Segretario di Stato per la Giustizia e a tutti i membri del Congresso di Stato per chiedere che i congedi parentali per gravissime patologie dei figli vengano ripristinati per tutti i lavoratori, indipendentemente dalla residenza dei fruitori. Infatti, all’articolo 28 della legge n. 129/22, “Interventi a sostegno della famiglia”, è stata reintrodotta questa discriminazione. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy