San Marino, Costituente. Teodoro Lonfernini (Dc) su Psrs

David Oddone di L’Informazione di San Marino ha intervistato Teodoro Lonfernini, Presidente del Partito Democratico Cristiano Sammarinese (coalizione Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale), ponendo domande anche sulla eventuale adesione del Partito Socialista Riformista Sammarinese alla  Costituente del Partito socialista.

Veniamo alla Costituente socialista. Cosa cambierà se si aggregherà anche il Psrs? “Sulla Costituente abbiamo fatto una analisi anche recentemente sia a livello di esecutivo del Patto sia come partito. Come Pdcs riconfermiamo quanto fin da subito detto con mandato congressuale e del consiglio centrale. Noi diamo un’apertura al rafforzamento dell’area socialista. La Costituente tuttavia fin da subito è stata presentata come facente parte di forze politiche che rappresentano Psd, Nps e all’inizio Spl. Oggi visti gli esiti della riunione di ieri, pare si aggiunga una nuova forza politica. Noi non poniamo veti, ma se la Costituente si allarga al Psrs, dobbiamo riconsiderare tutto e rimetterci al tavolo come Patto e come Pdcs”

Non la convince il nuovo arrivato? “Come le dicevo da parte nostra non ci sono veti. Il punto è che con il Psd è già partito da tempo un percorso a livello di condivisione di determinate scelte politiche, come ad esempio lo scambio di informazioni, piuttosto che sulla politica estera con i rapporti con l’Italia già sviluppati e avviati. Dunque se si aggregherà un’altra forza politica, dovremo fare una ragionata”.

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette di
Ranfo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy