San Marino, Cs. Liquidazione coatta amministrativa

La  Banca Centrale della Repubblica di San Marino ha deliberato  la liquidazione coatta amministrativa   di   Credito Sammarinese, già  commissariato, anche  a seguito della indagine Decollo
Money
che ha portato all’arresto del direttore Valter
Vendemini
, del presidente Lucio Amati,  e del vicedirettore Sandro Sapignoli

11 ottobre 2011- la Banca Centrale della Repubblica di San Marino ha disposto,
ai sensi degli articoli 85 e 86 della
Legge 165/2005 e successive modifiche, la revoca
dell’autorizzazione all’esercizio delle attività
riservate della banca
Credito Sammarinese S.p.A., già in regime di amministrazione straordinaria ai
sensi dell’art. 78 e in
sospensione dei pagamenti ai sensi dell’art. 82 della
citata Legge 165/2005, con la conseguente sottoposizione della richiamata banca
alla procedura di liquidazione coatta
amministrativa
.
Gli organi della menzionata procedura di
liquidazione, avviata in data odierna, sono:
Commissario Liquidatore
Dott.
Leopoldo Varriale
Comitato di Sorveglianza
Dott. Giovanni La Torre –
Presidente
Sig. Nunziato Caliò
Avv. Matteo Toccaceli

 

Vedi comunicato stampa Bcsm

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy