San Marino. Csdl stigmatizza gli scontri tra Israele e Striscia di Gaza

“Anche il nostro piccolo Stato ha il dovere di far sentire la sua voce a livello internazionale”.

A parlare degli scontri tra Israele e Striscia di Gaza è la Confederazione sammarinese del lavoro, che attraverso una nota si appella alle autorità istituzionali sammarinesi “affinché si facciano portavoce, nei confronti dell’Onu e della comunità internazionale, della necessità di evitare la degenerazione degli scontri tra Israele e Striscia di Gaza in un conflitto a tutto campo”.

“Al più presto va avviato un percorso per affrontare tutti i nodi irrisolti della complessa e drammatica questione israelo-palestinese, per delineare soluzioni che affermino il diritto dei palestinesi alla propria autodeterminazione all’interno di uno Stato pienamente sovrano, e il diritto di Israele alla propria sicurezza”, afferma il sindacato sammarinese.

Leggi il testo integrale del comunicato

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy