San Marino. “Da lunedì il tavolo istituzionale”

“Da lunedì il tavolo istituzionale, elezioni l’1 oppure il 15 dicembre”

Libera traccia la linea: “Fondamentale definire un bilancio condiviso”

Dimissioni consegnate e fine legislatura ormai ufficializzato, Libera, la nuova costituente di centrosinistra formata da Ssd, Civico 10 e Res, convoca la stampa e detta la linea politico-istituzionale che sarà seguita da qui alle elezioni che dovrebbero tenersi l’1 o il 15 dicembre. “Dalla prossima settimana – spiega Matteo Ciacci, C10 – ripartirà il tavolo istituzionale, al quale naturalmente siederanno maggioranza, opposizione e parti sociali. E lì sarà definito il bilancio 2020, saranno pianificate le riforme non più rinviabili e si arriverà ad un assunzione di responsabilità condivisa sull’operazione di indebitamento attraverso un finanziamento internazionale di svariate centinaia di milioni di euro”.

Luca Santolini, invece, evidenzia, rivendicandone la giustezza, “la messa a nudo dei reali problemi del paese grazie all’azione svolta dalla coalizione Adesso.sm oltre ai risultati importanti conseguiti, come la legge sulle risoluzioni bancarie, la ripresa del dialogo tra le forze politiche e le parti sociali, l’avvio di una fase di responsabilità condivisa”. Mentre con fermezza i rappresentanti di Civico 10 smentiscono presunti incontri da parte di esponenti del movimento con Gabriele Gatti, preannunciando anche possibili azioni legali a tutela dell’immagine. “Una cosa è certa: non ci sarà alcun ritorno al passato”, affermano con decisione.

Ssd, invece, ritorna alla crisi di governo, spiegandone il significato. Sottolinea Marina Lazzarini: “Questa crisi di governo, che è avvenuta alla vigilia di appuntamenti importanti con l’agenzia di Rating Fitch e con il Fondo Monetario, è diversa da quelle del passato”. E Alessandro Bevitori aggiunge: “Questo perché, al contrario delle precedenti quando c’era già un altro governo pronto, questa la si è voluta finalizzare alla condivisione del metodo, del percorso e dei contenuti, per mettere in sicurezza il Paese”.

E Dalibor Riccardi di Res chiosa: “Devo riconoscere a Ssd e C10 di aver promosso un percorso da cui sono scaturiti risultati importanti e ora con Libera l’obiettivo è riportare il cittadino al centro della politica”.

————————–

Civico10 annuncia di voler proceder legalment contro Gatti

“Quelle affermazioni di Gabriele Gatti non sono fondate. Nessun membro di C10 ha mai incontrato Gabriele Gatti, nessuna influenza ha sulla attività di Civico 10. Volevamo quindi specificare che il nostro movimento, dopo essersi consultato con i propri legali, ha chiesto al direttore de L’Informazione la possibilità che ci vengano fornite le prove di quello che è stato riportato in questi giorni. Il direttore del giornale ci ha dato la disponibilità a fornirci le prove e se in quel materiale effettivamente ci saranno gli estremi per procedere a tutela del Movimento, faremo quanto necessario”. Lo ha detto Luca Santolini nel corso della conferenza stampa di ieri annunciando quindi che anche Civico 10 si prepara ad adire le vie legali nei confronti di Gabriele Gatti. Anche Repubblica Futura ha già dichiarato di avere incaricato i propri legali per le affermazioni gravi di Gatti con i suoi interlocutori. Insomma, quanto reso noto su queste pagine ha suscitato parecchio scalpore soprattutto che tra i timori della attuale fase politica c’è quello legato a venti di restaurazione che, soprattutto nei periodi di incertezza politico-istituzionale come l’attuale soffiano sempre in maniera preoccupante sul Paese alle prese con una crisi al buio dove però c’è chi sembra vedere molto bene come muoversi. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy