San Marino. Debito buono e riforme, associati OSLA chiedono risposte

“Si è svolta martedì 15 giugno l’Assemblea degli associati OSLA. Tra i punti più importanti all’ordine del giorno è stato affrontato il bilancio 2020 che, nonostante la pandemia, ha chiuso in positivo.

Un risultato, ha messo in evidenza la Presidente Monica Bollini nella propria relazione, che rende merito al lavoro in sinergia di tutti i coloro che partecipano in maniera attiva alla vita dell’Associazione, Consiglio Direttivo, Direzione e tutto lo staff; in un anno così complesso non è mai mancato il supporto agli associati così come il confronto con le autorità politiche e le altre associazioni.

Ed è proprio questo impegno nei confronti delle PMI del territorio che ha portato OSLA ad aumentare anche nell’ultimo anno il numero degli associati, confermandola quale associazione più rilevante in termini di numero di aziende rappresentate.

Durante l’assemblea, convocata nel rispetto delle prescrizioni anticovid, sono stati molteplici gli interventi degli associati. Filo conduttore delle prese di posizione è stata la richiesta dei vertici OSLA di continuare a sollecitare il Governo sull’importanza di presentare le riforme cruciali per San Marino.

Riforme che diventano sempre più urgenti ogni giorno che passa ma che, per il momento, restano soltanto solo nelle intenzioni. Su questo, e la nostra associazione continuerà a ripeterlo, si gioca il futuro del nostro paese e dei nostri figli. I problemi sono noti e la risoluzione degli stessi è diventata impellente. Bisogna concretizzare per fare ripartire il Paese.

Accanto alle riforme, uno dei temi esaminati durante i lavori dell’Assemblea è stato quello dell’utilizzo delle risorse reperite sui mercati esteri. Con la massima trasparenza, deve essere orientato agli investimenti nella crescita e nello sviluppo del Paese e non semplicemente utilizzato impropriamente per finanziare la spesa corrente. Senza ottenere un aumento del PIL, anche attraverso investimenti nel territorio, non si potrà di certo garantire il rimborso del prestito senza l’accensione di un secondo debito.

OSLA confida in una stagione delle riforme che possa consentire una solida e duratura ripresa economica”.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy