San Marino di nuovo sotto attacco dei media

Oggi LiberoMercato pubblica un articolo di Claudio Antonelli che sembra costituire l’inizio di una nuova campagna mediatica contro la Repubblica di San Marino che si pensava finita con la prima fase dello
scudo fiscale.

Già il titolo fa presagire l’inizio di un nuovo attacco: ‘Tremonti stringe d’assedio San Marino.

Vietati i vaglia postali dall’Italia: non sarebbe possibile un’adeguata verifica sulla clientela. Gran Consiglio in crisi per la liquidità drenata dallo scudo: si dimette il capo della Vigilanza
.
Il capo della Vigilanza, il dr. Stefano Caringi, in effetti non si è dimesso. Si è dimesso il dr. Patrizio Ettore Cherubini che capo della vigilanza non era. Ma a parte questo lapsus, quello che dell’articolo sorprende oltre al contenuto, è il tono. Un tono, appunto d’attacco al sistema sammarinese, mantenuto dalla prima parola all’ultima. Questa, infatti, l’ultima frase dell’articolo: ‘le nubi continuano ad addensarsi sul Titano e buone stelle di nome Tremonti proprio non ce ne sono.
Vale a dire che l’attacco di Tremonti

lanciato a Rimini il 28 agosto
non è ancora concluso. Forse perché il Ministro non si ritiene soddisfatto dei 4 miliardi già ritornati in Italia e suppone che nella caverna di Alì Babà ci sia dell’altro?

Vedi articolo di Claudio Antonelli, LiberoMercato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy