San Marino, emergenza neve. Interpellanza Psrs

Paolo Crescentini ed Alessandro Mancini Psrs, interpellano sul modo con cui si sta affrontando l’emergenza neve nella Repubblica di San Marino.

Un vero bollettino di guerra, a cui si aggiungeranno inevitabilmente i costi che
lo Stato dovrà sostenere. E sì, perché, mentre per i dipendenti pubblici il
Governo ha già disposto che saranno previsti recuperi o altre forme di
intervento per compensare le ore ed i giorni di servizio non prestato, ci
chiediamo chi compenserà le industrie che non hanno potuto contare sull’organico
a pieno regime o che hanno dovuto sospendere la produzione poiché il disservizio
creato dall’inefficienza del Governo ha impedito ai dipendenti di raggiungere le
aziende, soprattutto quelle più decentrate ed ai fornitori di effettuare le
consegne.
E così, al fianco dei costi che inevitabilmente lievitano quando
regna come in questo caso la massima disorganizzazione, ipotizziamo che le casse
dello stato debbano far fronte anche alle richieste di cassa integrazione che
potrebbero arrivare dai titolari delle industrie maggiormente penalizzate dalla
mancanza di forza lavoro e di merce
.

Vedi testo della interpellanza

 San
Marino nella neve. Le webcam di libertas

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy