San Marino, emergenza neve. Per i dipendenti Pa si parla di recupero

Riceviamo e pubblichiamo

Concordato il trattamento delle assenze dei dipendenti pubblici in occasione dell’emergenza neve

Oggi pomeriggio, presso la Segreteria di Stato per gli Affari Interni, si è tenuto un incontro tra il Segretario di Stato per gli Affari Interni,  il Segretario di Stato per l’Istruzione e le  Organizzazioni Sindacali di Pubblico Impiego per fare un primo quadro delle ipotesi di trattamento delle assenze del personale pubblico in occasione dell’emergenza neve e della chiusura di uffici/servizi.
Per le ore ed i giorni di servizio non prestato dai dipendenti pubblici a causa della chiusura degli uffici/servizi o dell’impossibilità di recarsi nelle sedi di lavoro, è stata concordata la massima flessibilità in modo da consentire il ricorso ai diversi istituti a cui il dipendente può accedere: ferie, permessi straordinari retribuiti e non retribuiti, riposi compensativi o recupero del monte ore a debito distribuito su  un congruo arco temporale.
Per il settore scolastico, il piano di recupero verrà definito nei prossimi giorni sulla base delle proposte a cui stanno lavorando le direzioni scolastiche, tenuto conto delle necessità didattiche.
Al più presto, sulla base di specifico accordo, saranno definite le modalità e procedure per l’applicazione di quanto sopra, confermando fin d’ora la possibilità di scelta fra i diversi istituti elencati e l’utilizzo di formalità semplificate che tengano conto della straordinarietà dell’evento
.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy