San Marino. Fa sparire un aereo: condannato a un anno per appropriazione indebita e calunnia. L’informazione

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Fa sparire un aereo / condannato a un anno

A fare la “magia”, Pietro Mazzolini, 75enne del nord Italia, che si era presentato, introdotto da una società italiana conosciuta da quella sammarinese, presso la Tango Sette srl, la società del Titano, appunto, che ha immatricolato e ceduto l’aeromobile al Mazzolini. Proprio la società sammarinese si interessò presso il leasing, la Fincompany, e ottenne il finanziamento per 67.500 euro, pari al costo dell’aereo. Venne spiccato dal Mazzolini anche un assegno a garanzia dell’operazione. L’aereo fu ceduto dalla società italiana New Fly e sarebbe dovuto arrivare sul Titano per l’immatricolazione nel registro biancazzurro. A Torraccia, però, l’aereo non atterrò mai. Non solo. Dopo il pagamento di qualche rata, più nulla.

Ieri mattina il processo davanti al giudice Battaglino. Processo al quale Mazzolini, difeso dall’avvocato d’ufficio Giuseppe Ragini, non era presente, mentre c’erano, come avvocati delle parti lese, anche i legali Maria Selva e Rossano Fabbri. Il giudice Battaglino, ascoltate le arringhe finali, ha condannato Mazzolini in contumacia per appropriazione indebita e calunnia, a un anno complessivo di prigionia. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy