San Marino. Finanziaria: ‘non ci possiamo permettere errori’, Anis

Dure critiche dell’Anis, Associazione Nazionale degli Industriali della Repubblica di San Marino, sulla Finanziaria e sullo slittamento della Riforma Tributaria.

Occorre dare vita ad un progetto tributario che preveda, tra le altre cose, la rivalutazione dei patrimoni e l’introduzione dell’Imposta sul Valore Aggiunto.
La patrimoniale, di contro, rappresenta l’incapacità a governare, e un fallimento che discredita l’intero Paese.
Una Finanziaria che chiede sacrifici e non prevede misure drastiche di riduzione delle spese della macchina pubblica non è accettabile. I costi dello Stato non sono più sostenibili e vanno ridotti, nel nome dell’efficienza.
Serve una seria, profonda, riorganizzazione della Pubblica Amministrazione, in cui vengano aboliti i privilegi e venga cancellato una volta per tutte l’antico vizio del clientelismo della politica.
Far slittare la riforma tributaria di un anno intero per un solo mese di ritardo è un lusso che non ci possiamo permettere. Al Paese, lo ribadiamo ancora una volta, serve una riforma fiscale che sia seria e rigorosa, che vada nella direzione dell’equità.

 

Leggi il comunicato Anis

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy