San Marino fra riforma e restaurazione, Claudio Felici (Psd)

Secondo Claudio Felici (Partito dei Socialisti e dei Democratici, coalizione Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale) il mondo politico della Repubblica di San Marino è in bilico fra riforma e restaurazione.

Appare all’orizzonte a mio parere un rischio, il rischio che ancora una volta la politica e le forze che la compongono piuttosto che misurarsi sulle soluzioni e sulle migliori capacità per portarle avanti e realizzarle, per dare concreta attuazione ai progetti ed ai provvedimenti e per trovare ambiti di confronto vero e franco, si rifugi nel corpo a corpo della schermaglia quotidiana, nei duelli tra supposte e poco credibili bande degli onesti, e sugli effetti taumaturgici di un rinnovamento naif e quindi finto, che non comprenda anche le qualità e le capacità.

Non vorrei trovarmi, magari tra qualche settimana, magari in Consiglio Grande e Generale, di fronte alla scena che piuttosto che discutere, valutare, giudicare e decidere nel merito, sui dati e sui risultati, ognuno per il proprio ruolo e le proprie responsabilità politiche ed istituzionali, si preferisca, nella maggioranza ma non solo nella maggioranza, concentrarsi sui mali della restaurazione che non c’è piuttosto che del disastro che abbiamo davanti agli occhi.

Vedi comunicato Psd

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy