San Marino. Frontalieri: franchigia e art. 56, si è discusso oggi a Rimini

Questa mattina si è svolto il vertice al comune di Rimini sulla questione dei frontalieri tra il Consiglio Sindacale Interregionale, gli assessori al Lavoro del Comune Nadia Rossi, della Provincia Meris Soldati, e i Parlamentari Elisa Marchioni  (Pd) e Sergio Pizzolante (Pdl). 

Due i punti nevralgici al centro dell’incontro: salvataggio della franchigia in Italia e abolizione dell’articolo 56 a San Marino. Come è noto la questione franchigia italiana è attualmente ferma ad un bonus di 6.700 in vigore solo per quest’anno; mentre il superamento della tassazione sammarinese,  introdotta con l’articolo 56, è legato all’approvazione della legge tributaria, il cui iter si è bloccato con la crisi di Governo.

Riassumendo gli impegni scaturiti dal vertice di Rimini, il presidente del Consiglio Sindacale Interregionale (Csir), Luca Montanari, spiega che i parlamentari locali “sono al lavoro per presentare un progetto bipartisan  di legge ordinaria, per altro prevista dall’accordo tra i due Stati,  che affronti  la materia fiscale dei lavoratori frontalieri,  in modo da  introdurre in maniera stabile la franchigia  sui redditi da lavoro frontaliero. Nel frattempo, l’obiettivo più ravvicinato  è quello di un’azione parlamentare per confermare l’inserimento del bonus fiscale nella Finanziaria o nel Milleproroghe di fine anno”.

 

Leggi Comunicato, Cdls

 

 

Ascolta il giornale radio di oggi

 

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy