San Marino. Gatti: “Riforma Igr, si chiederà di più soprattutto a chi ha redditi alti”

Intervista al Segretario alle finanze: “Significativa sarà l’attività per il rinnovo del debito”

David Oddone – Il 2022 va in archivio e, come si dice, è tempo di bilanci. Non a caso allora scambiano quattro chiacchiere con chi del bilancio detiene la delega. Una poltrona che scotta, con scelte non facili da prendere e già prese.
Segretario Gatti, riassume in brevissimo il “senso” della Finanziaria appena varata?

“È una finanziaria in continuità con le scelte adottate a questo Governo sin dal 2020. Garantisce equilibrio finanziario e risorse destinate allo sviluppo economico senza trascurare i fenomeni esterni che possono condizionare il nostro Paese, come ad esempio il rincaro energetico. Significativa sarà anche l’attività per il rinnovo del debito in scadenza nel 2023 e 2034 in un momento storico dove i mercati sono complessi”. (…)

Tengo dietro alle critiche del Sindacato. Come si può fare per abbattere il debito?

“Le critiche quando sono costruttive sono ben accette. Sono costruttive quando accompagnate da proposte concrete, possibili e sostenibili. Il debito, come evidenziano le proiezioni nei grafici del Fondo Monetario, è già in graduale diminuzione. Per accelerare questa riduzione, a mio avviso, occorre credere e favorire la crescita economica e la crescita del PIL. Per chi ha dubbi sullo sviluppo invece, e non sono io, non resta che proporre nuove tassazioni o riduzione della spesa che, ai livelli attuali, consegue anche ad una riduzione dei servizi ai sammarinesi”. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy