San Marino, Guardia di Rocca, droga: l’arresto di Renzi non e’ stato una sorpresa

Monica Raschi di Il Resto del Carlino San Marino: Il comandante Massimo Ceccoli sulla Guardia di Rocca nei guai per droga / «L’arresto non è stata una sorpresa
/ Con Renzi ho discusso molte volte» / Cocaina negli slip. I carabinieri lo hanno
perquisito e nelle mutande
c’erano 70 grammi di coca

«Purtroppo  devo dire che
l’arresto di Paride Renzi non è stato
una sorpresa. Personalmente
ho avuto diverse discussioni con
lui. Ma evidentemente, nonostante
cercassi di aiutarlo, non ho fatto
abbastanza».


Il comandante delle Guardie di
Rocca, Massimo Ceccoli, non nasconde
il dolore che ha provocato
a lui ma anche a tutto il corpo militare
la notizia dell’arresto per detenzione
di droga di una guardia.
«Era già da un po’ che stavamo attenti
perché aveva un atteggiamento
che non convinceva del tutto,
purtroppo anche il dialogo
non ha avuto esito», afferma il comandante.
E adesso cosa succede?
«Siamo in attesa degli atti che
spieghino tutta la vicenda e tutto
sarà messo nelle mani del Congresso
militare che deciderà le sorti
di questa guardia».


Quali potrebbero essere?
«Se le evidenze sono quelle che sono
state verificate dalle forze
dell’ordine italiane nel corso del
controllo e cioè la detenzione di
70 grammi di cocaina, penso proprio
che non ci siamo molte alternative
per quanto riguarda la decisione
del Congresso militare: la
guardia dovrà essere sospesa dal
suo incarico in attesa che arrivi il
giudizio definitivo».
(…) 

Qualche sorpresa e nuove sviluppi della indagine, a San Marino ed in Italia, potrebbero arrivare dai telefonini sequestrati nell’occasione.


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy