San Marino. L’estate dei piccoli furti, riusciti o tentati

Il Resto del Carlino San Marino: Il bilancio    / Quaranta furti in appena due mesi 

Furti a raffica. Estate calda per la Gendarmeria che dal 12 luglio ad oggi ha compiuto 38 interventi per furti andati a segno o solo tentati in Repubblica. Nel mese di luglio, ma anche per buona parte di quello di agosto, i ladri più che altro hanno cercato di fare bottino nelle aziende e nelle attività commerciali, soprattutto quando queste erano chiuse per ferie. Ben 26 in totale le ditte ‘colpite’ e anche un centro sportivo, quello di Acquaviva. Ultimamente, invece, sono entrati in azione soprattutto i topi d’appartamento con 13 case visitate. Serravalle la zona nella quale i ladri hanno agito maggiormente con 15 furti o tentati furti. A seguire Borgo Maggiore con 6 casi, Faetano 5, Acquaviva e Chiesanuova 4, Fiorentino 3, Città un caso, nessuno a Domagnano e Montegiardino. Alle aziende sono costate care le ferie, mentre negli appartamenti i malviventi hanno agito soprattutto nelle ore notturne, quando i padroni di casa stavano dormendo. Porte e finestre forzate specialmente nelle ditte e polizia scientifica, almeno in tre casi, a caccia delle impronte. Nelle abitazioni sono le porte o le finestre lasciate aperte ad attirare i ladri. Per quel che riguarda i bottini, sono stati rubati soprattutto soldi, ma anche gioielli, televisori e auto. In otto casi, invece, il furto non è riuscito e i ladri sono scappati a mani vuote



Webcam Nido
del Falco

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy