San Marino. L’8 marzo “Una stanza per te” all’Ufficio Violenza di genere della Gendarmeria

“Lunedì 8 marzo alle ore 10 sarà inaugurata “Una stanza per te” presso l’Ufficio Violenza di genere del Corpo della Gendarmeria, via J.F. Kennedy, 11 San Marino Città.

“Una stanza per te” – si legge in una nota – è un progetto del Soroptimist Club San Marino finalizzato a sostenere le vittime di violenza nel difficile e traumatico momento della denuncia. Si concretizza in uno spazio appositamente progettato per accogliere, far sentire a suo agio e ascoltata la donna che decida di denunciare atti persecutori e violenti, maltrattamenti, stalking, molto spesso agiti nell’ambito delle relazioni affettive, coinvolgendo purtroppo pesantemente anche i minori. Per questo, vicino alla stanza è allestito anche uno spazio pensato appositamente per i bimbi che eventualmente accompagnino la madre.

Il progetto rappresenta un’azione concreta nella lotta contro la violenza di genere e domestica, che è prima di tutto violazione di diritti; rappresenta inoltre un sostegno alle vittime nel momento della denuncia, passaggio necessario nel percorso verso la ricostruzione di rispetto e dignità della propria persona. Diritti umani, eliminazione di qualsiasi forma di violenza e di discriminazione, di piena emancipazione delle donne sono infatti i valori che guidano l’azione del Soroptimist.

La proposta del Club di realizzare questo spazio accogliente è stata sostenuta dall’Authority per le Pari Opportunità e accolta con favore e grande sensibilità dal Corpo della Gendarmeria, entrambi impegnati da anni assieme alla rete dei servizi sui bisogni del territorio e per il contrasto alla violenza.

Individuato il luogo per la “stanza”, solo a partire dalla seconda metà del 2020 e dopo la stipula del Protocollo d’Intesa fra Soroptimist e Gendarmeria, avvenuta il 2 dicembre 2020, è stato possibile iniziare ad operare fattivamente per la sua realizzazione.

In particolare nella prima fase progettuale è stato prezioso il contributo delle socie architetto Emanuela Valli e Vanda Venturi; il riconoscimento del progetto da parte della Segreteria al Territorio e del Congresso di Stato ha consentito di procedere con l’apporto determinante prima del Settore Progettazione dell’AASLP, che si è occupato della verifica delle condizioni di fattibilità del progetto e delle necessarie autorizzazioni; poi del Settore Edilizia della stessa Azienda, che si è assunto l’onere dei lavori edili e impiantistici.

Il ringraziamento di tutto il Soroptimist San Marino va perciò a tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato con noi, facendo sì che il progetto potesse prendere forma e consistenza. Un particolare ringraziamento va alle Ditte LineKit, soluzione uffici, e Colombini casa per la sensibilità dimostrata”.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy