San Marino, la morsa crescerà

Che la morsa sulla Repubblica di San Marino, per effetto della lotta alla evasione fiscale internazionale, sia destinata a crescere sul versante italiano, lo aveva anticipato martedì scorso il generale
Cosimo D’Arrigo da IlSole24Ore. Ieri si è avuto la conferma che si sta passando alla fase operativa, in parallelo all’assedio dei fiscovelox sulla Rimini – San Marino.

Guardia di Finanza ed Agenzia delle Entrate ieri hanno annunciato ‘ Lotta all’evasione internazionale.
Il fisco indaga su ingenti somme trasferite all’estero
‘ attraverso un comunicato congiunto.

Nuova offensiva dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza per recuperare
grosse somme di danaro scovate nei ‘paradisi fiscali’ e sottratte alle tasche degli
italiani.

L’operazione degli investigatori del Fisco sta interessando oltre 2000 contribuenti
italiani che hanno trasferito tra il 2007 ed il 2008 oltre due miliardi di euro.

Le persone sotto inchiesta sono fortemente sospettate di aver evaso e trasferito ingenti
somme all’estero: pesanti le conseguenze per coloro che non saranno in grado di
dimostrare la regolarità delle operazioni scoperte.

Le indagini in corso nei confronti dei soggetti che risultano più pericolosi per il Fisco
sono condotte congiuntamente dai Reparti Speciali della Guardia di Finanza e dalla
nuova Task Force contro l’evasione fiscale internazionale dell’Agenzia delle Entrate.
La maggior parte dei soggetti sottoposti ad accertamenti sono residenti in Lombardia,
Lazio, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte.

Unica Regione virtuosa è la Val d’Aosta.‘ (comunicato stampa)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy