San Marino. Le necessita’ delle forze dell’ordine

David Oddone di L’Informazione di San Marino: Nucleo antidroga a corto di uomini e mezzi. Risulta da diverse relazioni della Gendarmeria / Sul Titano resta alta l’attenzione sul fronte degli stupefacenti. diffusissima l’ecstasy e l’eroina adesso si fuma

Gli ultimi fatti di cronaca hanno catalizzato l’attenzione dell’opinione pubblica sul fenomeno droga. Sfortunatamente l’attenzione delle persone, ma anche quelle dei media, tende a scendere, salvo poi “svegliarsi” quando accadono fatti tragici. E’ il caso di San Marino, dove le sostanze stupefacenti continuano ad essere sempre più diffuse e consumate dai giovani e giovanissimi. E’ una mamma a lanciare un appello dalle pagine del nostro giornale: “Parlatene più che potete. I recenti fatti di cui avete dato conto non ci fanno dormire tranquilli. Cosa fanno i nostri ragazzi quando escono? Siamo tutelati dalle forze dell’ordine? E’ un colpo al cuore per qualsiasi genitore leggere di una vita spezzata, perché potrebbe succedere a chiunque, anche al più bravo dei ragazzi, di frequentare cattive compagnie. E l’errore di una serata si rischia di pagarlo per tutta la vita, o con la vita stessa”.

Sul Titano esiste il nucleo Antidroga, diretto dal maresciallo Gabriele Gatti. In particolare negli ultimi mesi sono state numerose le operazioni che hanno portato anche ad arresti di personaggi piuttosto conosciuti. Sono tuttavia diverse le relazioni presentate dai gendarmi, dalle quali emerge come l’unità Antidroga sia sotto organico. Ci vorrebbero almeno 3 o 4 uomini dedicati solo alle sostanze stupefacenti. In realtà invece gli uomini di Gatti si occupano un po’ di tutto: scorte, polizia postale, polizia scientifica, minori e tanto altro ancora


Webcam Nido
del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy