San Marino. Lord Norman Foster ricevuto dagli Eccellentissimi Capitan Reggenti

Una visita quanto mai prestigiosa, impreziosita dalla firma della Dichiarazione di San Marino nella giornata di ieri e dall’onorificenza, ricevuta questa mattina in udienza dagli Ecc.mi Capitani Reggenti Maria Luisa Berti e Manuel Ciavatta, come Cavaliere Grande Ufficiale dell’Ordine Equestre di Sant’Agata. Lord Norman Foster ha portato il suo prezioso contributo, lasciando il segno nell’apertura dei lavori dell’83a sessione del Comitato UNECE per lo Sviluppo Urbano, l’Edilizia Abitativa e la Gestione del Territorio delle Nazioni Unite.

“Lord Norman Foster è l’autore di alcune tra le opere di architettura più prestigiose al mondo ed è stato tra i primi professionisti ad abbracciare compiutamente la filosofia green nella progettazione – ha dichiarato nella orazione d’apertura il Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente Stefano Canti-. Anche la Repubblica di San Marino può fregiarsi di avere in territorio una delle sue opere: il World Trade Center di Dogana. Voglio ringraziarlo in questa sede per la sua prestigiosa firma alla Dichiarazione di San Marino, documento sottoscritto da tutti i Paesi UNECE ieri e che fissa principi sostenibili nella pianificazione delle città del futuro. Una vera pietra miliare dell’architettura, paragonabile al Giuramento d’Ippocrate in ambito medico”.
“È un grande onore ricevere questa onorificenza e seguire le orme di tante importanti personalità che mi hanno preceduto – ha dichiarato Lord Norman Foster -. Essere il primo architetto a ricevere questo titolo mi riempie di orgoglio”.
“Un documento di altissimo valore che condensa gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dalle Nazioni Unite – ha dichiarato la Reggenza -. Un impegno di tutti i professionisti a garantire città sostenibili, virtuose nel loro sviluppo e attente al clima. La valenza di questo atto – hanno sottolineato in conclusione i Capi di Stato – è tanto più rilevante in questo momento storico in cui la Regione Europea deve affrontare gravi problematiche energetiche e di cui, parte delle soluzioni, può venire da costruzioni progettuali innovative e sostenibili”.”.
Completato il momento istituzionale, Lord Norman Foster si è poi recato al Teatro Titano per svolgere la sua lectio magistralis dal titolo “United Nations – Declaration San Marino Principles”. Davanti a folta una platea di studenti, esperti di settore e rappresentanti dell’Ordine degli Architetti e Ingegneri della Repubblica di San Marino, ha ripercorso i principali passaggi della sua lunga carriera professionale, con particolare riferimento alle opere che hanno portato a una riduzione dell’impatto ambientale dell’uomo sulla natura. Ha poi rilanciato i principi della Dichiarazione di San Marino, chiedendo ai tanti progettisti presenti di abbracciarne i principi e di introdurre nella loro metodologia di lavoro la prospettiva “sostenibile”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy