San Marino. “Maxi-processo” per tredici incidenti fasulli, appello

Udienze di appello. In secondo grado il “maxi-processo” per tredici incidenti fasulli

Arriva in appello il caso che ha visto in primo grado quello che era stato definito un “maxi-processo” per truffa alle assicurazioni, quanto a numero di imputati. 18 erano i rinviati a giudizio, 7 dei quali sono stati prosciolti in prima istanza, mentre gli altri undici sono stati condannati con pene che vanno da 3 anni e due mesi per la posizione ritenuta più grave, a due anni di prigionia, con la pena sospesa, per gli imputati che avevano partecipato , in diverse circostanze, ad uno solo dei numerosi sinistri ritenuti fasulli dall’accusa e contestati nel processo.

Dalle udienze di primo grado è emerso come la diffusione di incidenti falsi a San Marino fosse motivata dal valore quattro volte superiore dei risarcimenti rispetto all’Italia. Questa mattina, dunque, l’appello, presentato dall’avocato Rossano Fabbri, per questo caso. Davanti al giudice delle Appellazioni David Brunelli, in mattinata, in programma anche altre udienze di appello per casi di ingiuria, diffamazione, lesioni.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy