San Marino. Negata a un’anziana la terapia con la cannabis nonostante il Parkinson avanzato

Terapia con la cannabis negata ad anziana: “Ogni giorno peggiora”

ANTONIO FABBRI – La signora 85enne ospite del casale “La Fiorina”, continua a faticare ad alimentarsi e a mangiare, oltre a dover sopportare sofferenze fisiche e psicologiche dovute ad un morbo di Parkinson avanzato, che causa alla signora l’irrigidimento del tono muscolare. Tutto questo mentre le è stata negata la terapia con farmaci a base di cannabis terapeutica, per non meglio precisate questioni di opportunità nella somministrazione di questa cura, ritenuta invece un tentativo efficace dal geriatra in accordo con il neurologo. Per giustificare il diniego, viene adombrata anche l’assenza di decreti attuativi della legge approvata nella primavera scorsa, eppure, allo stesso tempo, molti pazienti in Repubblica sono sottoposti alla terapia, anche con apprezzabili benefici. La legge in materia, dunque, è stata già approvata, e non è chiaro perché, in questo grave caso specifico, non venga attuata. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy