San Marino: nuovo Governo con tutti i transfughi Dc?

La questione dei giochi ed il dissidio nel Governo (Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare e Sinistra Unita) sul progetto dell’Ing. Marino Grandoni avversato da Ap pare che faccia da paravento ad una crisi pilotata con obiettivo una nuova maggioranza.
Questa, almeno, è l’ipotesi di La Voce di Romagna.
Si legge infatti sul giornale: ‘Il Psd ha svelato la sua intenzione di allargare la maggioranza facendo entrare i Democratici di Centro. Il nuovo ingresso però non è ben visto da Ap. Il partito di Tito Masi si troverebbe al governo un avversario forte già avvezzo ai meccanismi del potere (tutti e 4 i Ddc hanno ricoperto incarichi di governo) e non è un caso che non abbia mai fatto incontri con gli ex democristiani‘.
Il giornale poi va oltre: ‘ Il Psd potrebbe ammiccare con i Ddc e gli Eps (Europopolari per San Marino). I due partiti ex Dc portano in dote 7 consiglieri, tanti quanti Ap. …. Nel quadro vanno anche inserite le voci su Paolo Bollini ora in Nps che potrebbe rientrare nel Psd e di Monica Bollini ‘.
Il tutto per non escludere l’ing. Marino Grandoni, come pare voglia fare Alleanza Popolare, dal progetto di trasformazione di San Marino nella Repubblica del Gioco d’Azzardo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy