San Marino onora Dante con un parco intitolato al Sommo Poeta

Il Parco collocato nel Centro Storico di Serravalle diventerà “Parco Dante Alighieri”. È questo il gesto più significativo che la Repubblica di San Marino metterà in campo, il prossimo 10 settembre, per ricordare Dante nel 7° Centenario della morte.

Al programma culturale, già in corso, promosso dalla Segreteria di Stato per la Cultura e dall’Associazione Sammarinese Dante Alighieri, si aggiunge una celebrazione che sicuramente lascerà il segno di un evento storico. E non a caso – con la pronta disponibilità della Giunta di Castello di Serravalle – è stato scelto il Parco che, in questo Castello, è adiacente a Piazza Giovanni Bertoldi, sammarinese che fu il primo traduttore in latino della Divina Commedia, durante il Concilio di Costanza (1416) e animatore del primo Centro di Studi danteschi avviato nel Convento di San Francesco. Con questo evento, San Marino coglie così l’occasione per far sapere, con giusto orgoglio, il significato di questa buona combinazione storica tra passato e presente, anche se non abbiamo traccia di un passaggio di Dante sul Titano. Ci si collega così alle celebrazioni in corso in Paesi di tutto il mondo.
La cerimonia per l’intitolazione del Parco e il programma del convegno, che si terrà nel pomeriggio del 10 settembre a Serravalle, vede in prima fila l’Ecc.ma Reggenza, la Segreteria di Stato al Territorio e la Segreteria di Stato alla Cultura, l’Ambasciatore d’Italia S.E. Sergio Mercuri, il Vescovo della Diocesi San Marino – Montefeltro S.E. Mons. Andrea Turazzi, la Giunta di Castello di Serravalle e il suo Capitano di Castello Roberto Ercolani, l’Associazione Sammarinese “Dante Alighieri”.
Il programma, che si svolgerà nella Sala Polivalente “Little Tony” di Serravalle, prevede i saluti delle Istituzioni Pubbliche presenti a cui farà seguito una relazione del prof. Andrea Riccardi, presidente Nazionale delle Associazioni Dante Alighieri e una comunicazione del prof. Renato Di Nubila, autore del progetto. Seguirà la lettura di alcune terzine dantesche in latino del Bertoldi e il video di un canto della Divina Commedia con la voce di Vittorio Gassman. L’ingegnere Franco Capicchioni, Presidente dell’Associazione Dante Alighieri, porgerà un saluto di conclusione.
Subito dopo, il convegno i partecipanti si trasferiranno nel Parco e gli Ecc.mi Capitani Reggenti scopriranno la targa con la nuova intitolazione: “Parco Dante Alighieri – Sommo Poeta, Maestro ed Esule per la Libertà”. Nella terra della “Perpetua Libertas” non poteva mancare un riferimento ad un Maestro di libertà civile, politica, culturale per la quale ha subito un triste esilio. Il Vescovo S.E. Mons. Andrea Turazzi benedirà il sito e la nuova intitolazione, ricordando la Lettera Apostolica di Papa Francesco scritta per il VII Centenario della morte di Dante Alighieri: “Candor Lucis Aeternae”.
Per l’occasione, sarà donato alla Giunta di Serravalle dall’Ambasciatore d’Italia S.E. Sergio Mercuri, una copia del codice “Dante Gradenico” che rimarrà esposto al pubblico e si penserà ad una “Giornata dantesca”, per una partecipazione corale della cittadinanza, alimentando ogni anno lo studio di Dante negli adulti e nelle nuove generazioni”.

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy