San Marino. Processo Conto Mazzi da non fare RISERVA

San Marino. Nuovo attacco alla giustizia sammarinese che si aggiunge a
quello ai giudici del Conto Mazzini perpetrato anche attraverso i media
italiani.

Che si voglia rendere difficile la prosecuzione del processo Conto Mazzini è cosa risaputa. 

C’è
chi sostiene che non avrebbe nemmeno dovuto cominciare,  stante la
spada di Damocle di Strasburgo  (CEDU, Corte dei Diritti dell’Uomo) che annullerà tutto. Perfino la scarcerazione di Podeschi sarebbe da attribuire a Strasburgo
Insomma il processo Conto Mazzini non s’ha da fare.

Ieri  si è appreso che anche il prof. Gaetano Pecorella  di fatto la
pensa così. Il che è per lo meno singolare. Sì perché il prof. Pecorella
è stato chiamato da San Marino  a far parte  di un comitato sammarinese
incaricato di riformare il Codice di Procedura Penale sammarinese.
Ebbene pare che per il fatto stesso che  tale comitato sia stato
nominato con quello specifico incarico,   si dovrebbe concludere che  i
processi  penali in corso,  avvenendo ancora  con la vecchia procedura,
debbano intendersi non condotti regolarmente e quindi impugnabili.
Impugnabili a Strasburgo, ovviamente.  E lo sosterrebbe chi, come il
prof. Pecorella ha un incarico pubblico proprio nella materia specifica.

Se le cose stanno  veramente così,   come si fa  a non annullare il processo Conto Mazzini?

E veniamo ai protagonisti sommi dei ‘processi tangentopoli’ in corso:
Claudio Podeschi,  Fiorenzo Stolfi, Gabriele Gatti. Pezzi da novanta 
che hanno  guidato le istituzioni per decine di anni. Compresa la
giustizia. Adesso  si accorgono  che la giustizia è rimasta indietro,
per cui intervenga Strasburgo a  bloccare i  processi che li
riguardano. 

Questi signori quando comandavano – ed hanno comandato sul serio
visto di che cosa sono accusati – perché non hanno provveduto loro a
riformare la Giustizia, cioè a chiamare prima il prof.  Pecorella, già
famosissimo come avvocato  di Berlusconi e collega di Berlusconi in
Parlamento, così abile ad esercitare la sua professione nei più svariari
ruoli?

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy