San Marino. Quelle trattative ‘segrete’ oltre la coalizione Dc-Psd

Corriere Romagna San Marino:  Intanto non piace la volata della Dc per prendersi Upr. L’Unione: non ci vendiamo /
Coalizione, trattative segrete /
Il leader socialista Casali incontra i vertici Per San Marino

SAN MARINO. Macchè programmi:
nonostante l’emergenza
del Paese, qui ancora si
discute di coalizioni. Di chi dovrà
sedersi al fianco di chi.

E se
la Dc lascia prima a piedi l’Upr,
ma poi per farla rientrare dalla
finestra la “sbologna” ad Alleanza
popolare (che non ne pare
contenta, nonostante sia favorevole
al dialogo con l’Unione), i Socialisti fanno un percorso
tutto strano: incontro segreto
(all’insaputa del partito),
domenica pomeriggio, tra il
leader Augusto Casali e quelli
del movimento Per San Marino,
Emilio Della Balda e Alvaro Selva.

Ignaro il segretario
del partito Simone Celli
(«Io non ne so nulla»), e pure il
presidente Paride Andreoli
(“amico” appena ritrovato da
Casali) si dice all’oscuro.
Ma l’incontro, confermano
voci interne a Per San Marino,
pare andato più che bene: sul
tavolo un confronto serrato
sulla possibilità della nascita
di una coalizione alternativa
che veda, tra i protagonisti,
proprio i Socialisti e il movimento
civico alla cui guida sta
il socialista storico Della Balda.
Ma che non tenga fuori né i
Moderati di Romeo Morri, né
(nelle intenzioni di Per San Marino)
Sinistra unita col resto
dei movimenti civici. L’incontro di domenica è durato oltre
due ore e i tre protagonisti pare
abbiano trovato convergenze
su diversi aspetti
. (…)

 

Vedi ‘Un patto di Legislatura’, la proposta di Per San Marino

 

 

 

 

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy