San Marino, questione gay. Sull’intervento del Vescovo, Gerardo Giovagnoli (Psd)

Annalisa Boselli di Corriere Romagna San Marino: La Democrazia cristiana dalla parte del monsignore: «Doveroso prendere sul serio il richiamo della Chiesa» /  «Il vescovo, scorretto e anacronistico» /  Giovagnoli (Psd): «Se parla di politica, anche lui è soggetto a critica» 

(…)  Psd definisce il monito del vescovo «una reazione a scoppio ritardato. Se vuole scendere in campo, allora lo faccia chiaramente. Se la vuole mettere in politica, le regole cambiano e anche lui diventa soggetto a critica », spiega invece Gerardo Giovagnoli, segretario del Psd. «Noi siamo favorevoli all’istanza, abbiamo sempre lavorato per ampliare i diritti. Chi fa selezioni in base alle preferenze sessuali è scorretto e anacronistico». Il vescovo Luigi Negri ha criticato questa mozione. Che ne pensa? «La reazione del vescovo mi pare a scoppio ritardato. Il voto c’è stato una settimana e mezzo fa. Poi per noi ha molto frainteso il discorso che c’è sotto. Se poi intende dire che, a seconda del proprio sesso, ci devono essere due trattamenti diversi, noi non siamo allineati su questa posizione. Nel suo ragionamento c’è anche una non troppo velata critica alla politica e questo fa di lui un interlocutore che deve rispondere al gioco stesso della politica. Se vuole stare fuori come uomo di Chiesa e intellettuale è un conto, ma se vuole discutere di politica, le regole cambiano e anche lui diventa soggetto a critica. Se vuole arrivare a questo lo faccia pure chiaramente. Anzi, mi sembra che ci sia già arrivato».   (…) 

 

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy