San Marino. Rete: dietro al polo del lusso una grande partita politica

SAN MARINO. Il movimento Rete apre una riflessione sul polo del lusso, un progetto dietro al quale, secondo Rete, si gioca una grande partita politica.

Un Consiglio proficuo secondo Bene Comune che, dopo i 102 milioni di debito votati a notte fonda con l’assestamento di bilancio, ora si bea dei suoi 45 voti ottenuti a favore del polo del lusso.

Dopo la convenzione approvata con un apposito Consiglio straordinario convocato ad agosto assoggettando le istituzioni alle pretese degli investitori, è stata la volta degli strumenti applicativi: un decreto dedicato ed una permuta, cioè un passaggio di proprietà di un terreno dell’Ecc. Camera a favore del progetto.

(…) Al decreto che stabilisce l’applicazione della convenzione stipulata con Borletti Group e Dea Real Estate, è immediatamente seguita la permuta tra il terreno statale a Rovereta e la The Market PropCo Srl, una società appositamente costituita con nulla osta del Congresso di Stato il 30 settembre e il cui socio unico è la Borletti Group. Sul terreno dovrà sorgere un parcheggio annesso al polo. (…)

Leggi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy