San Marino. Rimborso frontalieri, parte il servizio della CSU Servizi

Si svolge dal 24 ottobre al 29 novembre 2013, salvo proroghe, il servizio allestito dalla CSU Servizi per la raccolta dei documenti necessari per la domanda di rimborso di una parte della “tassa etnica” pagata dai lavoratori frontalieri nell’anno 2011.

Il servizio si svolgerà presso la sede CSU dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 19.00, senza interruzione nella pausa pranzo.

Ricordiamo che hanno diritto alla procedura di rimborso tutti i lavoratori frontalieri che, nell’anno 2011, hanno percepito un reddito lordo non superiore a € 30.000, al netto del TFR.

L’ammontare del rimborso va calcolato individualmente, e in ogni caso lo stesso non potrà superare € 720, e verrà caricato direttamente nella Smac Card, che deve essere personale ed attiva.

I documenti necessari per attivare la procedura sono:

1. Fotocopia, in fronte/retro, della Smac Card attiva personale.

2. Modello IGR “G” aziendale dell’anno 2011 (indispensabile).

3. Modello IGR “L” per chi ha fatto la dichiarazione dei redditi anche a San Marino (ad esempio chi è stato in mobilità o ha cambiato lavoro nel 2011).

4. Dichiarazione dei redditi italiana dell’anno 2011.

5. Ricevuta telematica di consegna della dichiarazione all’Agenzia delle Entrate italiana, sempre dell’anno 2011.

Si pregano i lavoratori, per quanto possibile, di presentarsi alla CSU già con le fotocopie pronte dei documenti prima ricordati.

Il servizio CSU Servizi, avrà un costo di € 5 per gli iscritti CSdL/CDLS, € 20 per i non iscritti ed € 40 per i non versanti la quota di servizio (0,40%). Nel mese di dicembre 2013 le pratiche saranno elaborate e riconsegnate ai lavoratori.

CSU Servizi

[Comunicato Stampa]


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy