San Marino. Ripartito l’iter del fondo di solidarieta’

Ripartito l’iter del fondo di solidarietà  nella Repubblica di San Marino, interrotto, inopinatamente, per motivi rimasti ignoti.

Lo riferisce Smtv San Marino che ha sentito il Segretario di Stato al lavoro, Francesco
Mussoni
.

C’è la necessità così come l’urgenza, quindi, anche in ordinaria
amministrazione, tutto potrebbe concludersi nel giro di 1 mese. “Uno strumento
che si va ad aggiungere agli altri – spiegano dal Lavoro – ma che colma le
lacune di chi non ha più tutele o non le ha mai avute, non avendo mai lavorato.
La stima della segreteria da qui alla fine dell’anno parla di un centinaio di
persone che perderanno gli ammortizzatori sociali. Ci sono 300 mila euro, già
stanziati, per intervenire nel più breve tempo possibile, in situazioni
disagiate, mettendo a disposizione di chi ne farà richiesta un massimo di 5 mila
euro per coprire le bollette, le spese sanitarie, o l’acquisto di derrate
alimentari. L’ammontare sarà deciso dal comitato di valutazione. Non è un
contributo, ma un prestito, che sarà restituito, senza interessi, appena
possibile
.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy