San Marino. Salariati Aaslp sul piede di guerra per il rinnovo del contratto fermo da oltre 10 anni

“Sala ex International gremita oggi per l’assemblea sui salariati Aaslp in attesa del rinnovo del contratto di riferimento da oltre 10 anni”.

Lo dice l’Unione sammarinese dei lavoratori, spiegando in una nota che la folta partecipazione all’assemblea di oggi sui salariati Aaslp “rende l’idea di quanto sia sentita dai lavoratori l’urgenza di rinnovare quanto prima il contratto dei salariati; l’impennata dell’inflazione, l’aumento vertiginoso delle utenze, il calo del potere d’acquisto e tutti gli elementi attuali che, purtroppo, concorrono al costo della vita hanno ormai esasperato gli animi di chi, da anni deve fare quadrare il bilancio familiare con una retribuzione che  non consente di guardare al futuro con la stessa serenità”.

Già nella precedente assemblea del 20 settembre 2021, sottolinea l’Usl, “il mandato ricevuto dai lavoratori era netto: rinnovare il contratto con particolare riferimento alla parte economica“.

Per questo motivo il sindacato sammarinese afferma di aver “accolto con estremo favore la disponibilità della segreteria Territorio a confrontarsi col sindacato in merito al rinnovo in oggetto; purtroppo abbiamo dovuto rilevare che la segreteria Territorio ha annullato l’incontro, fissato per lunedì 7 scorso, poche ore prima del suo svolgimento per impegni istituzionali”.

L’Unione sammarinese dei lavoratori, convinta che la segreteria Territorio “si adopererà per riconvocare l’incontro in tempi brevissimi“, ha comunque “ritenuto di svolgere ugualmente l’assemblea prevista per oggi al fine di aggiornare i lavoratori sull’avanzamento del prospetto riorganizzativo dell’Azienda di Produzione ricevendo nuovamente dai lavoratori e con ancora più forza e convinzione, il mandato di sollecitare il confronto sulla parte economica e normativa al più presto”.

L’assise “non ha escluso iniziative al fine di sensibilizzare la controparte governativa e concretizzare l’intento dichiarato, quantomeno sulla carta, di aiutare e venire incontro alle parti sociali più in difficoltà“.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy