San Marino si affida ai piagnistei della Mularoni

A quanto riporta l’Agenzia Dire Torre1 in merito alla
riunione di ieri della
Commissione Esteri, par di capire che la Repubblica di San Marino non abbia finora trovato di meglio per difendersi dall’
attacco forsennato scatenato dall’Italia, che i piagnistei – quale altro termine usare ? – di Antonella Mularoni, Segretario di Stato per gli Affari Esteri.

La Repubblica di San Marino ha
chiesto ufficialmente spiegazioni all’Italia sul comportamento
nelle ultime settimane della Guardia di finanza, comprese le
pesanti prese di posizione dei vertici delle Fiamme Gialle.
Prima
all’ambasciatore Giorgio Marini e poi direttamente al ministro
degli Esteri, Franco Frattini, con cui il segretario di Stato per
gli Affari esteri, Antonella Mularoni, ha avuto un colloquio in
cui si e’ detto “dispiaciuto e pronto ad adoperarsi perche’ la
firma dell’ultimo accordo giunga al piu’ presto”.
Ma finora di
risposte da oltre confine non ne sono arrivate.
E il Titano
chiede chiarezza.

Leggi il resoconto dell’Agenzia Dire Torre1

Si immagina che, per educazione e rispetto verso il gentil sesso, né l’Ambasciatore Marini né il Ministro Frattini abbiano, nel corso dell’incontro, tirato fuori lo scritto del dr. Gianfilippo Dughera (sul quale, per altro, ancora il Segretario di Stato Mularoni non pare che – per mancanza di tempo – si sia espressa).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy